lunedì, 23 Maggio, 2022

LUNEDÌ 3 MAGGIO 2021 – GIORNATA DELLA LENTEZZA NUMERO QUINDICI

i più letti

Rallentare contro il logorio della rabbia e per evitare partenze false

Il 4 di maggio dell’anno scorso, si ripartiva, si poteva riaprire, ognuno di noi con il suo elenco di cose da fare non appena fosse stato possibile, timorosi, ma anche fiduciosi ci siamo addentrati in questo nuovo anno. Ed eccoci qui ad osservare le stelle a capire che cosa ci porterà questo nuovo anno. Alcuni di noi sono stati colpiti dalla malattia, qualcuno ha perso i propri cari, qualcuno non ce l’ha fatta ed ora siamo qui increduli ad aspettare. Chi in qualche modo si era preparato, ha reagito meglio. Saper accettare quello che non riusciamo a cambiare è sempre un buon viatico per vivere. Abbiamo riscoperto la convalescenza, qualche cosa che avevamo dimenticato, fino a un paio di anni fa trascorrevamo ineffabili i giorni della malattia e del suo dopo, invece siamo stati costretti a fermarci, a curarci, a curare qualcuno, a prenderci cura. Oggi siamo ancora convalescenti e forse anche se non siamo stati toccati dal virus allungare il periodo di pausa non può farci che bene. Rabbia e dolore ci assalgono, frutto delle difficoltà di oggi e di sempre, osserviamole senza farci travolgere. Siamo in un caleidoscopio che ha scomposto la nostra immagine per proiettarci in una nuova, alcuni ne sono usciti conquistando nuove consapevolezze, altri sono stati scomposti e non si ritrovano nella nuova immagine proiettata. Il caleidoscopio però non è mosso da noi, e la lentezza obbligata è diversa da quella per scelta. Tutto dipende da quello che ci si aspetta, il trucco è saper attendere senza aspettative, ma con tanta fiducia.

Il 3 maggio sarà la quindicesima Giornata della Lentezza, che cosa è per noi la lentezza? Una goccia di pioggia che scende lungo un vetro? Un sorriso? Una canzone? Cedere il passo a una persona prima di noi? Impariamo ad aspettare, senza attese e pretese, staremo meglio. Se volete mandarci le vostre frasi, idee, video, foto e contributi a distanza scriveteci su vivereconlentezza@gmail.com le condivideremo su questo sito e sui nostri canali social.

La pazienza è una forma di amore dice Banana Yoshimoto, verso noi stessi, gli altri, l’ambiente, aggiungiamo noi.

LASCIA UN COMMENTO

Prego inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

test

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi articoli