venerdì, 19 Aprile, 2024

Un abbraccio a Kiran

i più letti

Kiran. 21 anni. Capofamiglia di ben 4 famiglie di sole donne, lavoratrici, generose, analfabete. Lei ha studiato con noi fino all’università: Fashion Design. È diventata manager. Sempre pronta ad aiutarci, a farci da interprete con chi parla solo hindi. Poi la malattia della cuginetta Sanjhana ha iniziato a prosciugare le sue energie. Per seguire la piccola ha lasciato il lavoro, si è strapazzata fino a trascurare una brutta polmonite scivolata in tubercolosi. L’abbiamo lasciata a Jaipur che pesava 34 kg. L’abbiamo lasciata non prima di affittare per lei e altre 8 persone della sua famiglia: due camere, due toilette e cucina al secondo piano di una casa vicino alla scuola frequentata dal fratellino Krishna e dalle sorelline di Sanjhana: Rashi e Niharika. L’abbiamo lasciata con la promessa di tornare presto. L’abbiamo lasciata facendoci promettere di prendersi cura di lei e di tornare presto al lavoro. L’abbiamo lasciata con una macchina da cucire elettrica per avere un secondo lavoro. L’abbiamo lasciata guardando i suoi occhi pieni di gioia e speranza per il futuro e con la certezza di iniziare una nuova vita fuori dalla bidonville. La nostra presidente Ella la sente tutti i giorni, perché possa la nostra e la vostra vicinanza anche se fisicamente siamo lontane. Un abbraccio Kiran.

Per aiutarci a sostenere le spese
L’Arte del Vivere con Lentezza
IBAN IT 97 D 0623065521000030302441
Crédit Agricole Cariparma – filiale Ziano Piacentino
Causale: progetto India

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ho letto e accettato la privacy policy

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi articoli